Dove assicurare la Volkswagen Polo, preventivo migliori assicurazioni

Sono numerosi i fattori da valutare in fase di acquisto di una nuova auto vettura. Il modello e quindi l’estetica della macchina, sono importanti ma non bisogna dimenticare di valutare anche la comodità della stessa, la sua capienza, il tipo di alimentazione, i consumi e tutti i costi correlati, come ad esempio quelli obbligatori di assicurazione. Oggi proviamo a capire quanto costa assicurare una Volkswagen Polo affidandosi alle migliori assicurazioni, e quali sono gli elementi da considerare per valutare in maniera corretta l’assicurazione più economica.

Come risparmiare sulla RCA della Polo

La prima cosa da fare in fase di acquisto è valutare quali siano le compagnie che possono coprire la vostra Volkswagen Polo con un costo particolarmente basso rispetto agli altri proposti sul mercato. Importanti indicazioni arrivano direttamente dall‘Ivass, che a metà dello scorso anno ha pubblicato la lista delle compagnie che rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente hanno diminuito le proprie tariffe al pubblico lasciando pressoché immutate le coperture offerte nel contratto.

Ad avere “abbassato” i prezzi sono state soprattutto le compagnie di media-piccola dimensione (con la volontà di aumentare il proprio bacino di utenza puntando sulla convenienza) e quelle che offrono i loro servizi online, determinando una diminuzione media dell’1% nel mercato assicurativo, anche se – è bene ricordarlo- nelle regioni centro-meridionali i prezzi continuano ancora ad essere più alti a causa di un maggior numero di sinistri registrati

La black-box per Volkswagen Polo

Ad incidere sulla riduzione di prezzo potrebbe essere stata la scatola nera, che sempre più automobilisti hanno scelto di utilizzare. Sempre secondo le stime ufficiali, sarebbero state ben il 16.2% del totale le polizze associate ad una scatola nera, strumento utile in caso di furto della vettura, ma anche qualora ci sia la necessità di comprendere meglio le dinamiche di un sinistro.

Si tratta dunque di uno strumento che riduce le possibilità frodi e i rischi di cui l’assicurazione stessa si fa carico. Sono proprio questi i fattori che rendono possibile la riduzione anche del prezzo della polizza stessa.

E’ al momento in fase di discussione un decreto che potrebbe rendere questo accessorio obbligatorio per tutti gli automobilisti.

Come confrontare le polizze Volkswagen Polo

A questo punto è possibile cercare la polizza che più fa al vostro caso, consapevoli del fatto che sono numerosi i fattori che incidono sull’importo richiesto dall’assicurazione. per avere un preventivo mirato e dettagliato, è possibile visitare direttamente le filiali di riferimento presenti sul territorio. Un addetto vi illustrerà le possibili soluzioni, dandovi anche la possibilità di scegliere tra pagamento in una unica soluzione o a rate. Solitamente i preventivi risultano essere un po’ più alti di quelli disponibili online, proprio perché l’assicurazione deve dar fronte alle spese di agenzia e di personale di consulenza.

Una seconda soluzione è quella di sottoscrivere una polizza online. La procedura da seguire è davvero semplice e veloce, e spesso all’automobilista è data la possibilità di concludere l’operazione direttamente online, spendendo poi i documenti via posta. Per avere una idea chiara sul mercato e sulle sue proposte, il soggetto dovrà collegarsi ai singoli siti delle varie compagnie di assicurazione, inserire i propri dati ed attendere il preventivo.

Esiste poi una soluzione senza dubbio più veloce, ovvero quella che viene proposta dai cosiddetti “comparatori”. Questi portali di fatto permettono di inserire i propri dati una sola volta, ma di visionare e quindi valutare una ampia serie di soluzioni rese disponibili da diversi attori del mercato.

Oltre ad essere particolarmente comoda e veloce, questa soluzione non di rado permette di trovare soluzioni vantaggiose. Alcune compagnie assicurative infatti, propongono delle offerte e dei prezzi dedicati solo a questi canali, al fine di migliorare il livello di convenienza percepito dai consumatori in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *